Skip to main content
Anti-Fraud Knowledge Centre

Patto di integrità Tram di Riga

Contesto e obiettivi

Nel 2017, è stato approvato il progetto "Sviluppo dell'infrastruttura tramviaria di Riga", comunemente noto come progetto tramviario Skanstes, nell'ambito del Programma operativo "Crescita e occupazione" 2014-2020 in Lettonia[1]. L'attuazione del progetto avrebbe garantito servizi di trasporto pubblico più efficienti nelle aree urbanizzate della città di Riga, alleggerito la congestione, ridotto il numero di incidenti stradali e l'impatto ambientale negativo, nonché migliorato i mezzi di trasporto pubblico, aumentando gli standard di qualità e accorciando i tempi di viaggio per veicoli e passeggeri, senza peggiorare le condizioni del traffico.

Questo progetto era incluso all'interno del programma "Meccanismo di controllo civile per la tutela dei fondi UE", lanciato dalla DG REGIO della Commissione europea nel 2016 per testare l'iniziativa del Patto di integrità in 11 paesi dell'UE. Il Patto di integrità (PI) è stato introdotto come strumento di monitoraggio per i progetti finanziati dall'UE. L'iniziativa pilota del PI, sviluppata da Transparency International, esplora il potenziale del monitoraggio civico su larga scala al fine di promuovere un uso più trasparente e responsabile dei fondi UE.

Gli obiettivi principali dell'iniziativa sono contribuire a ottenere un controllo più ampio e approfondito degli appalti pubblici rispetto al passato, e avvicinare di più i cittadini al processo di controllo, collaborando con individui del settore pubblico e privato per salvaguardare i fondi dell'UE e l’efficienza negli appalti pubblici.

 

[1]https://cohesiondata.ec.europa.eu/programmes/2014LV16MAOP001

Descrizione della pratica

Le fasi principali del progetto tramviario includevano:

  • realizzazione di una nuova sezione infrastrutturale tramviaria di 3,6 km;
  • ricostruzione di una sezione  infrastrutturale tramviaria esistente di ~3 km;
  • acquisto di 12 tram a pianale ribassato;
  • costruzione di una nuova stazione sotterranea, ricostruzione di una stazione sotterranea, costruzione della linea di contatto e della rete di alimentazione via cavo della linea di contatto;
  • realizzazione di circa 11 nuove fermate del tram;
  • in alcuni luoghi: ricostruzione di strade, costruzione di carreggiate locali, trasferimento di reti di servizi pubblici, sviluppo del sistema di controllo del traffico, ecc.

Il costo totale ammissibile del progetto “Sviluppo dell'infrastruttura tramviaria di Riga” è stato di 97,4 milioni di euro, di cui quasi 65,7 milioni di euro provenienti dal Fondo di coesione europeo. Il Rīgas Satiksme (Autorità dei Trasporti di Riga) contribuirà al progetto con 27,4 milioni di euro e la sua attuazione dovrebbe essere completata entro il 2022.

La Transparency International Lettonia - Delna (TI Delna) è stata nominata autorità di monitoraggio per il progetto sul traffico di Riga, con un budget fissato a 356. 731 euro. Nel novembre 2016, la TI Lettonia Delna ha stipulato un PI (Patto di integrità) con la Rīgas Satiksme per monitorare l'attuazione dell'offerta e del contratto in vari aspetti del progetto.

Il PI è essenzialmente un documento firmato tra un'amministrazione aggiudicatrice, gli offerenti e un supervisore indipendente. È legalmente vincolante; obbliga tutte le parti a rispettare le migliori pratiche anticorruzione e autorizza il supervisore a garantire che ciò avvenga. I supervisori seguono l'intero processo di approvvigionamento, dalla progettazione all'implementazione. Si impegnano a garantire la massima trasparenza e tutti i rapporti di monitoraggio e i risultati sono resi disponibili al pubblico su base continuativa. Ad esempio, la TI Lettonia - Delna ha seguito attivamente la procedura di selezione ed è stata coinvolta nei negoziati, con l'obiettivo di garantire il rispetto dei principi di uguaglianza e apertura nell'attuazione della procedura negoziata.

Panoramica e tempistica delle attività di monitoraggio di TI Delna sono dettagliate sul sito web dell'iniziativahttps://delna.lv/lv/intergritates_pakts_2016/ .

Caratteristiche uniche

  • Stabilendo precedenti per pratiche pulite nel processo di appalto pubblico, i patti di PI mirano anche a contribuire a una maggiore fiducia dei cittadini che i fondi vengano spesi in modo efficiente e che sia possibile un risarcimento in caso di corruzione. Ciò favorisce una maggiore fiducia nelle agenzie governative e nel settore privato. I patti PI forniscono un migliore accesso alle informazioni, aumentando il livello di trasparenza negli appalti pubblici, e possono anche incoraggiare i cambiamenti istituzionali, come un maggiore impegno nel rendere i dati disponibili in un formato realmente accessibile, procedure amministrative semplificate e una migliore azione normativa. Questo, a sua volta, porta a una maggiore fiducia nel processo decisionale pubblico, a meno controversie sui processi di appalto e a più offerenti in competizione per i contratti.
  • Il concetto dei patti PI si ispira ai principi internazionali dei contratti aperti e coinvolge le comunità, i gruppi sociali e le associazioni professionali direttamente interessati da uno specifico contratto pubblico (ad esempio, coloro che vivono nei pressi del sito di costruzione di un bacino idrico, un'autostrada, un ospedale o un'altra struttura). Questi meccanismi di responsabilità sociale sono necessari per creare fiducia nel processo di appalto pubblico e garantire che questi grandi progetti riflettano l'interesse pubblico, in particolare l'interesse delle comunità e dei gruppi più colpiti dal progetto. Ciò significa coinvolgere queste comunità nel monitoraggio degli appalti durante il maggior numero possibile di fasi del progetto (dalla pre-gara all'implementazione e valutazione).

Esiti e risultati

TI Lettonia - Delna, in qualità di supervisore indipendente di questo progetto, è stata in grado di identificare e agire sui rischi di corruzione e concorrenza in numerose occasioni.

Principali sfide incontrate:

  • Documenti di appalto su misura per un offerente nel primo appalto - riduzione deliberata della concorrenza con condizioni di appalto artificialmente limitate ("Sviluppo del piano di costruzione per una nuova sezione infrastrutturale tramviaria")
  • Sospetta falsificazione di documenti nel 2° appalto (gara rilanciata - "Elaborazione piano di costruzione per una nuova sezione infrastrutturale tramviaria")
  • Requisiti di offerta eccessivamente restrittivi e validità discutibile dei criteri di valutazione tecnica nella gara e nell'aggiudicazione del 3° appalto ("Sulla consegna dei tram a pianale ribassato")[1].

I principali risultati includevano:

  • Individuazione e prevenzione precoci di irregolarità e situazioni di gara unica nel 1° e 3° appalto e risparmio di risorse pubbliche
  • Migliori processi istituzionali e maggiore cooperazione tra l'autorità di controllo degli appalti e il supervisore della società civile nell'affrontare i rischi di corruzione nel ciclo degli appalti
  • Maggiore disponibilità del governo a introdurre Patti PI per monitorare gli appalti finanziati dall'UE nei comuni della Lettonia

 

[1]https://delna.lv/wp-content/uploads/2018/07/Monitoring-Riga-City-Traffic-Translation-.pdf

I principali fattori del successo

Secondo l'OCSE[1], gli elementi cruciali per la riuscita della progettazione, della configurazione e dell'attuazione di un patto PI sono:

  1. La volontà politica dell'autorità di utilizzare questo strumento in tutta la sua estensione, al fine di ridurre la corruzione e rafforzare l'onestà e l'integrità negli appalti pubblici.
  2. Gettare le basi giuste: la massima trasparenza in ogni fase che porta al contratto e durante tutta la sua esecuzione, e un processo di contrattazione adeguato e ben progettato, sono essenziali. Tale trasparenza richiede un ampio e facile accesso pubblico a tutte le informazioni pertinenti, inclusi la progettazione, la giustificazione dell'appalto, la preselezione e la selezione dei consulenti, i documenti di offerta, la preselezione degli appaltatori, le procedure di offerta, la valutazione dell'offerta, l'appalto, l'esecuzione del contratto e la supervisione. Se queste basi sono corrette, il lavoro del supervisore è più facile.
  3. L'utilizzo di un sistema di monitoraggio esterno indipendente che verifichi l'adempimento degli obblighi previsti dal patto di integrità ed eserciti le funzioni in esso convenute in merito alla procedura di gara e all'esecuzione del contratto.
  4. Coinvolgimento multi-stakeholder: la società civile ha un ruolo molto importante da svolgere nel sostenere i governi che implementano i patti PI, sebbene le dinamiche siano diverse in ogni contesto. Le organizzazioni della società civile sono una fonte di competenza, legittimità, credibilità e indipendenza. Inoltre, il corretto coinvolgimento degli offerenti idonei e potenziali garantirà proprietà e responsabilità.

 

[1]https://www.oecd.org/mena/competitiveness/Lecturenevelopingntegrity%20o%20d%20i%20pacts.pdf

Sfide incontrate e lezioni apprese

La fase iniziale del progetto tramviario Skanstes è stata implementata ma, nel maggio 2019, l'Agenzia centrale per le finanze e gli appalti della Repubblica di Lettonia ha risolto l'accordo con l'Autorità per i trasporti di Riga, revocando il finanziamento e annullando il progetto di estensione tramviaria di Riga a causa di sospette attività di frode, cattiva gestione e rischi di corruzione elevati nel progetto. La decisione dell'autorità si basa su una relazione di audit esterno che esamina le attività della Rīgas Satiksme.

Delna ha pubblicato le seguenti raccomandazioni relative alla procedura di appalto pubblico in Lettonia:

  • Requisito di inclusione di competenze tecniche indipendenti e di alto livello nelle Commissioni per gli appalti pubblici per progetti infrastrutturali complessi a livello nazionale e locale
  • Introduzione di misure per aumentare la concorrenza straniera negli appalti di infrastrutture complesse in piccoli mercati
  • Introduzione di sistemi di segnalazione obbligatori, sicuri e affidabili per le aziende e i loro dipendenti in tutti i progetti di appalto finanziati dall'UE.

Potenziale di trasferibilità

Il concetto dei patti PI è già stato applicato in più di 15 paesi e 300 casi diversi in tutto il mondo. L'iniziativa è stata ampiamente riconosciuta come un successo nell'avvicinare le politiche e le amministrazioni europee ai cittadini. L'iniziativa dei Patti di integrità ha vinto il Premio del Mediatore europeo per la buona amministrazione 2019 nella categoria "Eccellenza nell'amministrazione aperta". Il progetto è stato anche incluso nello speciale Compendio del G20 come buona pratica globale per promuovere l'integrità e la trasparenza nello sviluppo delle infrastrutture. I risultati saranno ampiamente divulgati in tutti gli Stati membri e la CE sta già riflettendo su come questa esperienza possa essere ampliata nel contesto del futuro bilancio a lungo termine dell'UE 2021-2027.

La pratica è stata anche presentata in molte situazioni, ad esempio alla "Settimana europea annuale delle regioni e delle città 2019" e all’esclusiva conferenza della DG REGIO "Coinvolgere i cittadini per il buon governo nella politica di coesione". La stessa Lettonia sta valutando l'estensione della pratica in progetti nell'ambito di altri fondi UE nel periodo di programmazione 2021-2027[1].

 

[1]https://ec.europa.eu/regional_policy/en/policy/how/improving-investment/integrity-pacts/

Latvia_Integrity_pact
English
(139.48 KB - PDF)
Scarica