Skip to main content
Anti-Fraud Knowledge Centre

Iniziativa per la trasparenza "Jonvabaliai"

Contesto e obiettivi

"Jonvabaliai" ("lucciole") è la prima iniziativa volontaria nell'UE destinata a incoraggiare i promotori di progetti ad essere più aperti nei confronti del pubblico e a tendere a una maggiore trasparenza. I promotori di progetti dell'UE coinvolti in tale iniziativa riferiscono attualmente non soltanto a varie istituzioni, ma anche al pubblico in generale, e ciascun residente in Lituania può avere la certezza che i fondi sono investiti e gestiti in maniera trasparente.

L'iniziativa "Jonvabaliai" è stata avviata da otto organizzazioni pubbliche lituane (tra le quali il ministero delle Finanze e Transparency International Lituania) con il sostegno del Fondo sociale europeo. L'investimento totale per il progetto "Transparency Initiative Jonvabaliai" è stato di 58 873 EUR, con un contributo del Fondo sociale europeo di 50 042 EUR attraverso il programma operativo "Assistenza tecnica" per il periodo di programmazione 2007-2013.

Descrizione della pratica

L'obiettivo dell'iniziativa è incoraggiare le imprese, le istituzioni e le organizzazioni a condividere informazioni sull'uso dei fondi dell'UE e migliorare la trasparenza sulla spesa di bilancio per i progetti finanziati dall'UE. L'iniziativa mira inoltre a fornire al pubblico maggiori informazioni sugli investimenti dell'UE da parte dei promotori dei progetti e a incoraggiare sforzi congiunti per realizzare cambiamenti sistemici positivi nel settore della trasparenza.

Gli obiettivi principali dell'iniziativa sono i seguenti:

  • ottenere una maggiore trasparenza nell'attuazione e nel pagamento dei progetti finanziati dall'UE;
  • incoraggiare i promotori di progetti a operare secondo i principi di integrità e apertura e a realizzare cambiamenti nel settore della trasparenza;
  • valutare i promotori di progetti in base alla trasparenza dell'uso e della liquidazione degli investimenti, accordando loro un bonus (da 1 a 3);
  • presentare buoni esempi di investimenti dell'UE; nonché
  • sensibilizzare maggiormente l'opinione pubblica sull'uso dei fondi UE in Lituania.

La piattaforma online Jonvabaliai (www.jonvabaliai.lt) fornisce informazioni sui progetti finanziati dall'UE. Più specificamente comprende mappe che specificano l'ubicazione di ciascun progetto e spiegano che cosa si propone di fare il progetto, qual è l'importo del finanziamento ricevuto e come viene gestito il denaro. Tramite un sito web, i responsabili di progetto possono inviare volontariamente informazioni sui risultati del progetto, sui prezzi, sugli appalti pubblici, sui portatori di interessi, sulle pratiche di gestione del rischio ecc.‑

L'iniziativa prevede l'assegnazione di Jonvabaliai (lucciole) ai promotori di progetti che compilano le dichiarazioni e forniscono informazioni sui progetti finanziati dall'UE e sull'organizzazione stessa. Più informazioni condivide un progetto, più "lucciole" ottiene. L'attribuzione di una lucciola significa che il progetto mira al miglioramento della trasparenza, mentre tre lucciole rappresentano il massimo livello di trasparenza e apertura nei confronti del pubblico.

L'utente che visita il sito web ha accesso a una mappa che evidenzia tutti i progetti finanziati dall'UE indicando chiaramente il numero di lucciole assegnate a ciascun progetto e quindi offrendo all'utente una chiara comprensione visiva del livello di trasparenza di ciascun progetto.

Per aderire alla rete, il promotore del progetto deve nominare una persona incaricata di rispondere alle domande dei cittadini sull'uso degli investimenti dell'UE e di fornire informazioni sul progetto e sull'organizzazione.

Caratteristiche uniche

La caratteristica unica dell'iniziativa Jonvabaliai è che rappresenta una metodologia elaborata per quantificare la trasparenza dei promotori di progetti in base al numero di lucciole assegnate. Tale metodologia è stata elaborata da esperti della filiale lituana di Transparency International in stretta collaborazione con il consiglio fondatore dell'iniziativa.

Le autorità responsabili sono state consultate durante la preparazione della metodologia: il dipartimento per le indagini sui reati finanziari, il dipartimento per le indagini speciali, il dipartimento per gli appalti pubblici, la Corte dei conti e altre istituzioni.

La metodologia comprende una serie di domande e richieste alle quali i promotori devono rispondere. Si tratta di quanto segue:

  1. per partecipare all'iniziativa:
  • il progetto ha beneficiato di finanziamenti nazionali/regionali?
  • In tal caso si chiede di presentare la convenzione di finanziamento e amministrazione del progetto e il relativo allegato n. 1 o un riferimento ad esso;
  • l'organizzazione/l'impresa che sta attuando il progetto è un'amministrazione aggiudicatrice?
  • qual è l'importo dei fondi del bilancio dell'UE e dello Stato stanziati per l'attuazione del progetto?
  • qual è l'importo finanziato dal promotore del progetto?
  • qual era l'obiettivo del progetto?
  1. domande per le quali viene assegnata 1 lucciola:
  • in che modo il progetto contribuisce alle strategie del programma d'azione per il periodo 2007-2013/2014-2020 e come viene misurato tale contributo?
  • l'organigramma dell'impresa/dell'organizzazione riporta la direzione dell'impresa/dell'organizzazione e le relative unità strutturali disponibili sul sito web dell'impresa/dell'organizzazione? (in caso affermativo, fornire un link);
  • l'impresa/l'organizzazione si impegna pubblicamente a non violare le norme giuridiche relative alle sue attività, comprese le norme anticorruzione? (in caso affermativo, fornire un link);
  • quanti appalti sono stati effettuati per il progetto in questione?
  • quanti acquisti sono stati effettuati tramite pubblicazione e senza?
  • sono state riscontrate violazioni delle procedure di appalto pubblico durante l'attuazione del progetto?
  • qual è il risultato del progetto? (fornire indicatori qualitativi e quantitativi per misurare i risultati e, ove possibile, fornire riferimenti ai risultati (foto, ecc.));
  1. domande per le quali vengono assegnate 2 lucciole:
  • la vostra organizzazione dispone di norme approvate in materia di appalti? (in caso affermativo, fornire un link);
  • i residenti o altri portatori di interessi sono stati consultati prima dell'avvio del progetto? (in caso affermativo, indicare chi è stato consultato e quando);
  • al progetto sono state applicate rettifiche finanziarie? (in caso affermativo, indicare quali sono state e per quale importo);
  1. domande per le quali vengono assegnate 3 lucciole:
  • vi sono state controversie in materia di appalti per beni, servizi o lavori per il progetto dell'UE in questione? (in caso affermativo, l'impresa ha agito in veste di parte attrice/convenuta?);
  • il personale del progetto è coinvolto direttamente nell'attuazione dello stesso e ha ricevuto formazione in materia di rischi /norme sulla trasparenza nella lotta alla corruzione? (in caso affermativo, quale parte?);
  • il progetto ha comportato la cooperazione con partner socioeconomici (in caso affermativo, con quali)?
  • il sito web dell'impresa/dell'organizzazione specifica chi sono i suoi azionisti? (in caso affermativo, fornire un link);
  • il sito web dell'impresa elenca le controllate, le società principali e le succursali (sempreché l'impresa disponga di tali società o succursali)?
  • l'impresa/l'organizzazione rende pubblici i canali (metodi) di comunicazione a disposizione dei suoi dipendenti e di fornitori, agenti, subappaltatori e partner per segnalare in maniera sicura e riservata potenziali violazioni interne o chiedere consulenza (linee telefoniche di assistenza)? (in caso affermativo, fornire il link);
  • l'impresa/l'organizzazione dispone di un codice di condotta o di un codice etico? (in caso affermativo, fornire un link; in caso negativo, passare alla domanda 10);
  • il codice di condotta o il codice etico dell'impresa/dell'organizzazione contiene disposizioni che disciplinano la politica in materia di omaggi?
  • il codice di condotta o il codice etico dell'impresa/dell'organizzazione contiene disposizioni che disciplinano la politica in materia di conflitto di interessi?
  • è stata effettuata un'analisi costi-benefici prima dell'avvio del progetto?
  • in caso affermativo, l'analisi costi-benefici è messa a disposizione del pubblico? (in caso affermativo, fornire un link);
  • presentare la convenzione di finanziamento e amministrazione del progetto e il relativo allegato n. 2 o un riferimento a tali documenti;
  • fornire relazioni dettagliate sugli appalti.

Esiti e risultati

Il progetto Jonvabaliai è stato avviato nel 2014. Attualmente il sito web dell'iniziativa menziona 633 progetti che rappresentano oltre 655 milioni di EUR di finanziamenti.

Dei 633 progetti registrati sulla piattaforma, 388 hanno ottenuto tre lucciole, 48 ne hanno ottenute due, 25 progetti ne hanno ottenuta una e 172 progetti che partecipano all'iniziativa non hanno ottenuto alcuna lucciola.

Il maggior numero di progetti partecipanti all'iniziativa è stato registrato nel 2014. Tuttavia Transparency International Lituania sottolinea che l'iniziativa in quanto tale è attualmente sospesa a causa della mancanza di finanziamenti per il proseguimento di attività di promozione dinamica o di altra natura.

Fattori di successo principali

Transparency International Lituania valuta l'iniziativa Jonvabaliai come un successo in termini di risultati e di sensibilizzazione.

In breve tempo, l'iniziativa ha suscitato grande interesse tra i promotori di progetti lituani. Ha notevolmente aumentato la trasparenza e l'assunzione di responsabilità da parte dei promotori di progetti. La cooperazione dei promotori di progetti è stata garantita attraverso una pubblicità vantaggiosa per tutti: partecipando all'iniziativa e condividendo le informazioni con il pubblico, i promotori hanno ricevuto pubblicità gratuita sul sito web, che ha presentato il progetto come un'iniziativa trasparente e attuata da promotori affidabili. L'iniziativa è stata promossa come uno strumento che mette in evidenza la trasparenza anziché la corruzione; tale messaggio positivo ha attirato la partecipazione dei promotori di progetti.

Sono stati utilizzati diversi canali per la diffusione e la promozione dell'iniziativa, tra i quali la pubblicità televisiva, radiofonica e su altri canali di diffusione.

 Il gruppo incaricato dell'attuazione del progetto era composto da profili diversi:

  • responsabili di progetto;
  • esperti in materia di trasparenza per definire la metodologia;
  • esperti di progettazione web e di servizi di web-hosting;
  • esperti nel settore dei media e della comunicazione.

Sfide incontrate e insegnamenti tratti

Tra i principali insegnamenti indicati dai titolari di tale iniziativa vi sono le sfide relative alla sostenibilità. Il progetto è stato appaltato dal ministero delle Finanze e si è rivelato un successo. Tuttavia, una volta esaurito il finanziamento, il ministero non disponeva di alcuna strategia di continuità. Ciò ha portato a un rallentamento e infine alla cessazione delle attività del progetto.

Nel 2018 Transparency International Lituania ha ottenuto un finanziamento di 10 000 EUR per il progetto, che però non è stato sufficiente per rilanciare tutte le attività. Attualmente Transparency International Lituania ospita e gestisce il sito web, ma dal 2014 non sono state organizzate nuove attività o promozioni.

Transparency International Lituania sottolinea che la metodologia per valutare la trasparenza dei promotori dei progetti è un risultato fondamentale di tale iniziativa e potrebbe essere replicata altrove per progetti analoghi, con un certo adeguamento al contesto.

Potenziale di trasferibilità

Un'iniziativa come Jonvabaliai presenta un elevato potenziale di trasferibilità. La pratica in questione dispone di una metodologia consolidata, ben applicabile ad altri contesti e paesi. Il titolare dell'iniziativa è disposto a condividere le proprie esperienze e ad aiutare altri paesi e autorità a condividere le conoscenze o a ricreare iniziative analoghe.

È importante sottolineare che l'esperienza di Jonvabaliai dimostra che la sostenibilità e l'architettura finanziaria di tali progetti sono di grande importanza per la loro diffusione e il loro impatto. Transparency International Lituania sottolinea il ruolo trainante degli sponsor dei progetti (ad esempio il ministero competente o la Commissione europea) nel garantire la sostenibilità e la continuità di progetti analoghi a Jonvabaliai.

In termini di trasferibilità operativa e attuazione, la presente iniziativa può essere adottata rapidamente in paesi di minori dimensioni oppure se applicata a settori specifici, anziché su larga scala e in un'unica fase.

Jonvabaliai IT
English
(135.17 KB - PDF)
Scarica